Turin, mi ‘t veuj bin! (TmtVB!)

Logo TmtVB!
Attenzione, il presente articolo sarà aggiornato nel corso del tempo con link e altre parti di testo.

Conoscete quel detto che fa: “Si chiude una porta e si apre un portone?”

In realtà ci pensavo da mesi ma infine è nato così, per caso, una sera in cui pensavo a come risolvere il problema della mia sopravvivenza agostana, essendo venuta a mancare un’opportunità di lavoro su cui contavo.

Come si suol dire:

“la necessità aguzza l’ingegno.”

Turin m ‘t veuj bin !(più avanti contratto in TmtVB!)

Quella sera, enumerando ad un mio amico forestiero le qualità di Torino improvvisamente mi è venuta in mente la nota maglietta, o più propriamente il logo, progettato da Glazer per New York …e mi son chiesta: “Come si può dire I Love Torino in torinese?” Grazie all’apporto dell’amico chiamato scherzosamente, per la sua erudizione, “Toninopedia” ne vengo a capo.

In cosa consiste TmtVB! ?

E’ un progetto dagli obiettivi ambiziosi…

  1. Promuovere il patrimonio artistico e culturale di Torino.
  2. Promuovere i creativi che partecipano al progetto  e nel quale potranno se lo vorranno essere coinvolti a diversi livelli: dal progetto e il disegno dei motivi decorativi (tutti ispirati a Torino), alla realizzazione artigianale di alcuni prodotti su cui verrà stampato o il logo o i motivi decorativi, fino alla stampa tramite tecnica Linoleografica e il rapporto con i clienti finali.
  3. Promuovere i piccoli esercenti del territorio che, tutti assieme, saranno la rete di distribuzione dei prodotti realizzati dai creativi. Grazie alla stampa del loro logo assieme ai motivi decorativi su Torino.

Come funziona TmtVB!?

Il progetto è nato dal motivo della mole, le magliette che avevo in casa,   una lastra di linoleum e le sgorbie, i colori per tessuto… la mia esigenza primaria era quella di avere tutta la filiera produttiva sotto controllo ed essere quindi indipendente da terzi, visto anche il periodo di ferie inoltrato.

TmtVB! La matrice della mole e prime sperimentazioni…

il resto è tutto da sviluppare… e verrà sviluppato, state connessi perché ne vedrete delle belle!

Approposito, se siete di torino e volete passare al mio banco…. utilizzate il QRcode qui accanto per visualizzare l’evento. In ogni caso mi trovate nel Cortile del Maglio!

Ma aggiornerò presto questa pagina con nuovi contenuti….e aggiornamenti più dettagliati… 😉

 

 

 

 

 

 

IllustrAforisma 2_Marcel Proust…”L’unico vero viaggio verso la scoperta…

Continua la serie Imaginaria degli IllustrAforismi tutti dedicati al potere della fantasia e dell’immaginazione… questa volta tocca a Marcel Proust, il quale ci suggerisce come, spesso, la soluzione è sotto i nostri occhi.

Leggi tutto “IllustrAforisma 2_Marcel Proust…”L’unico vero viaggio verso la scoperta…”

Illustrazione: altri stili fino al 2014 (pin up, manga, puppet, erotic)

A ruota libera

Una delle attività più distensive e rilassanti è disegnare per se stessi e sperimentando altri stili, lasciando la fantasia a briglia sciolta possono venire fuori delle nuove idee.

Un tuffo nel passato

Chiunque abbia fatto del disegno la propria professione ci è arrivato inizialmente sperimentando, curiosando e cercando di copiare i propri modelli di riferimento.

Quando andavo a scuola mi divertivo molto a disegnare pin-up in stile manga ma  anche  bozzetti per dei murales da realizzare con le bombolette e fantasticavo di realizzare  fumetti per cui studiavo i personaggi.

Ho perso questa abitudine per diverso tempo mentre facevo grafica ma poi essa è tornata prepotentemente ed ora si è consolidata ed è spesso la fonte di nuove idee.

La galleria

(cliccate su una delle foto per aprire la galleria a tutto schermo

Illustrazione_altri stili fino al 2014