Turin, mi ‘t veuj bin! ( TmtVB! )

Cos’è TmtVB! ?

E’ un progetto ispirato dall’esperienza nata dal logo  I Love NY creato nel 1976 dal graphic designer Milton Glaser  dal quale si è poi sviluppato   un progetto e il relativo   portale di promozione della città  (di proprietà, così come il marchio, del Dipartimento di Stato di New York per lo sviluppo Economico).

A differenza di IloveNy che è di iniziativa statale, TmtVB!  nasce come iniziativa privata e informale ed intende evolversi in una realtà cooperativa popolare e sociale a supporto dell’autoimprenditorialità in ambito creativo e artigiano, indipendente dalle istituzioni.

E’ un progetto culturale
Foto modificata della mole
1-L’immagine fonte per il primo calligramma del progetto.

Il cuore del progetto è la valorizzazione e la promozione del patrimonio culturale, artistico, architettonico e monumentale di Torino attraverso il ridisegno di particolari e  forme caratteristiche in motivi decorativi come calligrammi (tra cui nuovi Illustraforismi) o  pattern*.

Nell’insieme questi motivi personalizzeranno magliette, borse, accessori per la casa e la persona, cartoline e biglietti, tessuti, stampe artistiche originali.


*   i pattern oltre ad essere usati  come decorazioni di  oggetti e prodotti, andranno a comporre la prima linea di tessuti totalmente e soprattutto visceralmente   Made in Torino:  come città, come comunità e come identità. Potranno essere ordinati per realizzare ciò che vuole.

I fini sociali del progetto

È un’opportunità per creativi e artigiani disoccupati…

…o fuori dal mercato del lavoro o per chiunque voglia reinventarsi e trasformare il proprio hobby in passione.

Si richiede amore per Torino e il suo patrimonio artistico e culturale, sensibilità verso il riciclo, gusto estetico, curiosità e creatività.

Ogni creativo:

  • Avrà il proprio profilo sul sito e sarà co-editor sulla fan pace di Facebook.
  • Collaborare con gli altri creativi del progetto alla realizzazione di prodotti unici.
  • Partecipare al banchetto.
  • Ogni suo motivo sarà registrato a suo nome presso la camera di commercio a cura dell’associazione.
Vuole promuovere i piccoli esercenti di quartiere

La rete di distribuzione sarà  costituita dai piccoli esercenti di quartiere  come botteghe artigiane, piccoli esercizi commerciali (non appartenenti a catene GDO) e strutture ricettive  come ristoranti, locali serali, B&B, alberghi e musei.

Gli esercenti potranno personalizzare i prodotti con il loro logo e li venderanno in forma di contovendita.

Potranno disporre di una pagina profilo sul sito e saranno promossi sulla fanpage di facebook  nonchè saranno segnalati sulle mappe virtuali e cartacee del progetto.

Sostiene le imprese del territorio

Oltre al riciclo e la produzione artigiana è previsto che ci si rivolgerà a aziende terze del territorio (fino al limite regionale) per:

  • la fornitura di indumenti neutri da personalizzare.
  • La produzione di alcuni prodotti (tipo i biglietti augurali, la carta da parati,  tessuti).
  • La stampa del materiale promozionale del progetto.
È ecologico e promuove la cultura del riciclo

Molti prodotti saranno realizzati utilizzando materiali provenienti dal recupero e il riciclo di:

  • indumenti e borse in buono stato e puliti
  • campionari di tessuti
  • cartone e cartoncino da packaging
  • e tutti gli oggetti o parti di oggetti che normalmente si buttano via purché siano funzionali in termini estetici e/o pratici.

Dove si può la parola d’ordine è: riciclo.

Promuove e sostiene la socializzazione

Promuovere e supportare gli esercenti di quartiere significa mantenere salubre e viva la vita di quartiere evitando che le vie si desertifichino trasformandolo  in “quartiere dormitorio” alla mercé della criminalità.

Allo stesso modo, per quanto riguarda i creativi/artigiani autori dei prodotti e dei motivi decorativi: partecipare e collaborare con gli altri alla realizzazione dei prodotti, partecipare al banchetto è una reale opportunità per uscire dallo stato di isolamento a cui spesso costringono le difficoltà economiche (innescando spesso un circolo vizioso verso dipendenze,  depressione e conseguenze più gravi).

Come si intende realizzare questi scopi?

Qualità e originalità

Innanzi tutto grande attenzione è posta nella creazione di motivi decorativi e pattern (che potranno essere la base di una linea di tessuti) a forte impatto estetico e comunicativo nonchè originalità.

Le linee di merchandising artigianale, caratterizzate dall’essere prodotti unici  sia per mezzo della tecnica di stampa (linoleografia) che, in molti casi, la produzione artigianale di modelli unici e il design pratico e intuitivo  garantiscono  che  vengano indossati/usati/ esibiti con frequenza, soddisfazione e orgoglio.

Presenza sul territorio 

Oltre che attraverso i piccoli esercenti verrà allestito un banchetto coi prodotti e altro materiale presso alcune manifestazioni fieristiche a tema hand-made di Torino (ad esempio: San Salvario Emporium e Gran Balôn ) dal 2018.

web social-networks e smartphone

Il punto cardine del funzionamento è dato dalla presenza virtuale sul territorio attraverso il web e i social networks.

È innegabile infatti che tra gli acquirenti potenziali dei prodotti ci saranno certamente turisti provenidenti da altre città e regioni e dall’estero,  per questo il sito sarà multilingue (e sempre più lingue saranno implementate nel corso del tempo) e anche tutto il materiale informativo e promozionale cartaceo.

La diffusione degli smartphone, i QR code e i servizi come google maps tuttavia hanno suggerito un modo originale e innovativo di supportare e promuovere efficacemente il progetto e i suoi protagonisti guidando in tempo reale il visitatore in un tour alla scoperta  più intima e genuina della città:

  • Negli immediati paraggi del monumento (e in maniera non invasiva e deturpante) che ha ispirato uno o più motivi decorativi sarà messo un adesivo con indirizzo e QR code della “scheda monumento” sul sito che conterrà una mappa con gli esercenti della zona che vendono i prodotti del progetto.
  • Un adesivo simile sarà affisso alla vetrina o le vetrine dell’esercente e mirerà alla sua scheda e i monumenti nei paraggi.
  • Ad ogni prodotto si accompagnerà un’etichetta con i QR code relativi alla scheda monumento sulla quale saranno presenti i link dei creativi che hanno disegnato il motivo ed eventualmente realizzato il prodotto.
Il ruolo di facebook

Sarà possibile scoprire

  • come nasce un prodotto.
  • i nuovi prodotti e motivi (a cura dei creativi)
  • La partecipazione ai mercatini
  • Chi sono i protagonisti del progetto mediante interviste in diretta.
  • Le iniziative degli esercenti (a cura degli esercenti stessi)
  • Promozioni e iniziative specifiche al canaleE interagire con il progetto
  • Ordinando un prodotto (e condividendo sulla pagina una foto con gli accessori acquistati si otterrà uno sconto sui successivi acquisti)
  • Facendo domande specifiche ai protagonisti delle interviste in diretta
  • Segnalare nuovi monumenti e curiosità di torino che potrebbero essere oggetto di design (il segnalatore riceverà ovviamente un coupon sconto)
I Marketplace

In Italia, come in altri paesi, se non hai la partita IVA non puoi crearti il tuo ecommerce (così come non puoi aprire un negozio o avere una bancarella fissa al mercato).

Per tutti coloro che  sono creativi senza aver fatto di questa passione la propria professione prevalente (ma anche per coloro che lo vorrebbero ma prima vogliono vedere se i loro prodotti hanno successo) esistono i siti/portali marketplace che sono, in pratica, la versione virtuale dei mercatini tipo il mercato delle pulci.

Anche TmtVB! intende aprire il proprio negozio virtuale presso uno di questi marketplace per fornire un’ulteriore vetrina e possibilità di acquisto per gli acquirenti residenti fuori Torino (e logicamente  anche all’estero) in maniera assolutamente e trasparente e legittima dal punto di vista fiscale  per i creativi e sicura per gli acquirenti.

Motivi TmtVB! attualmente in produzione 

MotivoLinkDisponibile per
2 - Calligramma mole
Il calligramma della mole definitivo
Calligramma Mole Antonelliana
Pattern1_BelliaPattern#1 Palazzo Bellia
Calligramma del drago di Casa della Vittoria

Presto in Arrivo

A breve saranno caricate le pagine relative ai motivi tratti da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *